Biografia​

Fabio Montomoli si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio “S.Cecilia” di Roma con il M° Carlo Carfagna. Frequenta il corso stabile al “Mozarteum” di Salisburgo studiando Klassische Gitarre con il M° Eliot Fisk ed il M° Joaquin Clerch-Diaz  e Barockmusik con il M° Nikolaus Harnoncourt. Studia contrappunto e composizione con il M° Francesco Iannitti Piromallo.

 

CONCORSI

Vincitore di primi premi assoluti in sette tra i più importanti concorsi nazionali, nel ’92 vince il concorso internazionale di chitarra “Mauro Giuliani”.

 

CONCERTI

Successivamente inizia la carriera concertistica che lo porta a suonare nelle più importanti stagioni concertistiche in Europa, Asia, Stati Uniti, America Latina, Africa, Medio Oriente e Oceania con più di 750  concerti come solista, in varie formazioni di musica da camera e accompagnato dall’orchestra con un vasto repertorio che include il “Concierto de Aranjuez” di Joaquin Rodrigo, il  Concerto n.1 in Re magg di Mario Castelnuovo Tedesco, il Concerto in La magg 0p.30 di  Mauro Giuliani, il  Concerto in Re magg di Antonio Vivadi e il nuovo Concerto in La magg di Francesco Iannitti Piromallo dedicato a Fabio Montomoli.

 

FESTIVAL

Invitato regolarmente in alcuni dei più importanti  festival chitarristici internazionali “Andrès Segovia Ciudad de Linares (Spagna), “Dallas guitar festival (Usa) Hersbruck guitar festival (Germania), Tokyo guitar festival (Giappone), " Volos winter guitar festival (Grecia), Turku Guitar Festival (Finlandia), Morelia Guitar Festival (Messico), FING (Cile), SMBA (Argentina) ecc.

 

COLLABORAZIONI CON COMPOSITORI

Collabora costantemente con alcuni compositori che gli hanno dedicato le proprie opere: Il M° Fabrizio Festa gli ha dedicato la suite “Paesaggi” per chitarra sola (1997). Il M° Francesco Iannitti Piromallo gli ha dedicato: il Concerto in La magg. per chitarra e orchestra (2002), La sonata in Re magg. per chitarra sola (2007) e la Suite “la Porta del sole” per clarinetto e chitarra dedicata al duo Giovanni Lanzini-Fabio Montomoli (2009), Tre fogli d’album (2013).

 

REGISTRAZIONI

Incide per la casa discografica “SAM classica “di Lari (Pi) dove ha pubblicato 10 CD ( Distribuzione Audioglobe) Tra quelli come solista spiccano varie prime registrazioni assolute e trascrizioni di importanti opere strumentali (Turina: La oraciòn del torero op.34, Cinco danzas gitanas op.55 ecc). tutte pubblicate nella collana personalmente diretta e curata “SAM edition”. É appena uscito l’ultimo CD “Mediterranea” con musiche di Francesco Iannitti.

 

RADIO

Numerose le trasmissioni radiofoniche dove è stato protagonista: Radio Vaticana con un programma trasmesso in diretta sul canale classica, Radio Rai 2 , Radio Helsinki “La rondine” con concerto in diretta nazionale, Radio Rete Toscana Classica, Radio Beethoven Cile, ecc.

 

INSEGNAMENTO

Fabio Montomoli tiene master-class sia in Italia che all’estero (Spagna, Russia, Usa, Germania, Austria, Francia, Grecia, Libano, Messico, Portogallo ecc.).

E’ titolare della classe di chitarra presso la scuola a indirizzo musicale  “Leonardo da Vinci”  di Grosseto.

 

DIREZIONE ARTISTICA

Fabio Montomoli è direttore artistico del “Festival Internazionale Chitarristico Palmiero Giannetti” a Grosseto (Italia), del “Festival Internazionale Chitarristico Alvaro Mantovani” a Follonica (Italia) e del Festival Internacional “Noches de Guitarra”  a Santiago (Chile).

 

RICONOSCIMENTI

Nel  2014 riceve il premio Paul Harris per meriti artistici e la contribuzione alla diffusione della cultura.

 

CHITARRE

Fabio Montomoli suona una chitarra del liutaio Steve Connor di Boston  e una del liutaio Antonino Scandurra di Catania

 

MANAGEMENT

Fabio Montomoli è rappresentato in esclusiva mondiale dall’Agenzia Massa Konzertmanagement (IAMA World).

 ”Fabio Montomoli…meraviglioso musicista .La sua chitarra suona come un pianoforte a coda.

UT Dallas Guitar Festival (USA)

“...il suo repertorio è inusuale ed il suo approccio è personale e profondamente sentito...”
Eliot Fisk, Professore di chitarra al Mozarteum di Salisburgo (Austria)

“...è un concertista che ha lasciato un’impressione fresca con le sue qualità tecniche ed un suono che non è solo morbido ma anche molto trasparente...”  Genday Guitar Tokyo  (Giappone)

“…fresca espressività musicale e interpretazione naturale e limpida che si avvertono in particolare nelle sue esecuzioni di musica contemporanea, tutto accompagnato da una base tecnica brillante.”

Toguchi Kousaku (critico musicale, Tokyo)

“…la sua capacità espressiva e la grande sensibilità umana, unite ad una tecnica sicura, fanno sì che il virtuosismo non escluda la musica, ma che al contrario le due cose si completino lungo il cammino sublime dell’arte...”

Joaquin Clerch-Diaz, Professore di chitarra al Conservatorio di Dussendorf (Germania)

classical guitar

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • YouTube Classic
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram Icona sociale